venerdì 27 gennaio 2012

Mario Sampirisi


Nome: Mario Sampirisi
Data di nascita: 31 ottobre 1992, Caltagirone
Nazionalità: Italia
Altezza: 185cm
Piede preferito: n/d
Squadra: Genoa CFC - Serie A
Ruolo: Terzino sinistro, difensore centrale, mediano
Valore: 75.000€



Sono molti gli affari degli ultimi anni tra Milan e Genoa, molti di essi riguradano scambi di contropartite tra giovani promettenti del settore giovanile. Cosa avvenuta anche nel caso di Mario Sampirisi, giovane difensore del settore giovanile rossonero trasferitosi in Liguria a poche ore dal termine del mercato estivo del 2011.

Il giovane classe '92 nasce a Caltagirone, in provincia di Catania, ma si trasferisce ancora giovanissimo in Lombardia con la sua famiglia. Inizia a giocare nell'Us Aldini Bariviera, società nota a livello dilettantistico e affiliata proprio con il Milan, nella quale milita fino alla categoria allievi. In seguito entra a far parte dei Beretti Nazionali dei rossoneri per poi passare definitivamente nella Primavera. Dopo un inizio di stagione stentato acquista sempre di più la fiducia di Mister Stroppa che inizia a concedergli sempre più spazio nel finale della stagione, dove approda alle Final Eight per il titolo giocando anche nella sconfitta con la Roma. In questa stagione, la sua ultima con la Primavera del Milan, realizza 10 presenze in Campionato e arriva per lui anche la prima chiamata con l'Under 19. Come già detto si trasferisce al Genoa l'ultimo giorno di mercato, dopo aver fatto il ritiro prestagionale con la squadra di Allegri. In rossoblu viene inserito nuovamente in Primavera, dove gioca 8 partite con un gol all'attivo realizzato contro i pari età della Fiorentina, prima di entrare nell'orbita della Prima Squadra. Dopo diverse tribune e qualche panchina debutta da titolare nella sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia contro l'Inter. Il Genoa esce da San Siro sconfitto ma la prestazione del giovane siciliano è molto incoraggiante, dopo un inizio difficoltoso aumenta il ritmo con il passare del tempo, come da lui dichiarato al termine della partita: "Prima della partita ero un po' teso ed emozionato. Diciamo un bel po'. Poi in campo mi sono sciolto. Ringrazio il mister e tutti i compagni per l’assistenza e gli incoraggimenti".
L'allenatore genoano, Pasquale Marino, è un tecnico che da fiducia ai giovani, come si è potuto notare a Catania e a Udine, e decide di riconfermare il ragazzo anche per la partita di Campionato giocata tre giorni dopo in casa del Palermo. Purtroppo in sicilia la squadra fatica ad ingranare e all'intervallo, in svantaggio, Sampirisi viene sostituito da Kucka. Sicuramente quanto di buono mostrato finora nelle giovanili e in seguito nella partita di Coppa non verrà eliminato da una brutta prestazione e Marino saprà ridare fiducia al difensore al momento opprotuno.

Sampirisi nasce centrocampista centrale, ruolo che ha ricoperto anche nell'Under 19 italiana, ma una volta arrivato al Milan viene dirottato terzino sinistro e in seguito al Genoa all'occorrenza anche difensore centrale. A conferma della sua duttilità, la caratteristica principale del giocatore, si può notare come nel caso della partita contro l'Inter abbia giocato da terzino destro. E' dotato inoltre di buon atletismo e resistenza, qualità preziose per un giocatore di fascia. Ha doti offensive naturali, spinge molto cercando i cross dal fondo, e cosa da non disprezzare assolutamente ha il vizio del gol. Si distingue bene anche in fase di copertura, anche se deve migliorare in fase di non possesso e sicuramente sulle situazioni di fuorigioco. Diverse volte contro il Palermo si è trovato fuori posizione con la linea difensiva.

All'epoca del Milan è arrivata la convocazione in Under 19 con la quale ha disputato 4 incontri realizzando un gol. Il 16 novembre 2011 ha debuttato con l'Under 20 di Luigi Di Biagio, con la quale finora conta 2 apparizioni.

Riguardo la risoluzione della comproprietà del ragazzo tra Genoa e Milan non ci sono notizie fino ad oggi. Il giocatore, dalla sue dichiarazioni, afferma di volersi consolidare in rossoblu e continuare a guadagnarsi la fiducia di Marino. Non è da escludere un possibile prestito in Serie B o magari in una squadra minore in Serie A la prossima stagione cosi da permettergli di giocare con più continuità per fare esperienza nel grande calcio.



In azione contro l'Inter








Pubblicato il 27/01/2012

1 commento:

  1. Rosario Fortunato27 gennaio 2012 17:50

    Sinceramente può diventare solo un buon giocatore, proprio da Genoa ma niente di più.

    RispondiElimina


Le scommesse sportive in Italia sono un fenomeno sempre più diffuso tra gli appassionati di sport


Punta sull'Udinese di Pawlowski su Bwin